Perché è giusto pagare il software

I like paying for my software when I’m buying it from a company that’s responsive, fast and focused. I like being the customer (as opposed to a social network, where I’m the product). I spend most of my day working with tools that weren’t even in science fiction novels twenty-five years ago, and the money I spend on software is a bargain–doing this work without it is impossible.

Seth Godin

Non sto vendendo nulla

“I’m not selling anything”

Credo che Seth Godin non abbia bisogno di tante presentazioni, almeno per chi si occupa di marketing e di Internet (scusatemi il maiuscolo, ma sono vecchio e per me quella è la notazione corretta del termine).
Il suo è uno dei blog più longevi al mondo, e tra i pochissimi a vantare aggiornamenti giornalieri con piccole riflessioni – come quella che oggi ti ho messo in evidenza – o articoli più strutturati. Se mastichi l’inglese non puoi perdertelo!

In merito alla segnalazione di oggi, mi ha molto colpito il mettere in evidenza il fatto che per il solo fatto di pubblicare scritti su un blog, un video, una foto, una Storia di fatto equivalga a mettere in vendita qualcosa: se stessi (le proprie competenze, professionalità), una idea, un prodotto. La speranza è che si metta ‘sul mercato’ qualcosa che migliori quello che esista, e non che ne sia una banale ed ennesima copia … mai sia addirittura qualcosa di peggiorativo!

Mettere ‘sul mercato’ le mie conoscenze e professionalità è lo scopo per cui oggi questo sito esiste. E tu, ti sei mai chiesto perché sei on-line?

22 Consigli Per La Scelta Del Tuo Prossimo Nome A Dominio

Ben ritrovati!
In questi ultimi giorni mi sono dovuto andare a rileggere qualche definizione e modalità operativa per l’implementazione di alcune funzionalità relative al nome a dominio tramite DNS.

Subito dopo quando, una decina di giorni prima, con il team di grafici e l’esperto di marketing on-line ci eravamo ritrovati nelle fasi di analisi con dei clienti nella discussione su come trasporre efficacemente il nome della loro azienda in un dominio di facile memorizzazione e digitazione, dovendo districarci tra latinismi e allitterazioni.

È caduto quindi a fagiolo l’imbattersi in questo lungo articolo da cui ho tratto il titolo di questo breve articolo:

22 Essential Tips for Choosing the Best Possible Domain Name for a Website (2017) →

In questo lungo e dettagliato articolo vengono elencati alcuni consigli, del tutto condivisibili, su come scegliere un nome a dominio, quali TLD privilegiare e perché, come immaginarne l’uso pratico e mediatico da parte dei futuri visitatori.

L’articolo è in lingua inglese, non troppo tecnico e scritto in tono divulgativo. Se comunque ciò fosse un problema potresti provare con la versione tradotta via software; certo non il massimo, ma sufficiente ai nostri scopi.

Buona lettura

A Cosa Serve Il (Mio) Sito Web?

… se la maggior parte del mio traffico è composto da domande, a cosa serve il mio sito web? A dare le migliori risposte possibili a quelle specifiche domande dirette. Quindi il tuo sito web non è una vetrina, non deve necessariamente raccontare chi sei se nessuno te lo sta domandando, non è un posto dove ci infili quello che vuoi tu. Il tuo sito web, in primiis, dev’essere una risposta a un mercato di domanda diretta.

Oggi ho letto un bell’articolo, da cui ho tratto questa citazione.