Santa Clarita WordCamp 2020

Tra poco meno di venti minuti inizieranno gli interventi del WordCamp 2020 di Santa Clarita, uno dei primi WordCamp 100% on-line.

Se hai del tempo libero e voglia, può essere un bel modo di aggiornarsi e farsi un’idea dei prossimi eventi culturali nei prossimi mesi.

3 aspetti da valurare nella strategia promozionale di creazione eventi on-line

Questo 2020 sarà senz’altro ricordato per aver imposto una quarantena a livello mondiale, e per aver obbligato tutti a ripensare alla propria presenza digitale. Sia che si sia fruitori, sia che si sia promotori di contenuti.

Una pletora di eventi è stata annullata o rimandata. Moltissimi altri si sono riconvertiti in eventi “digital only”, altri sono nati, ed infine altri stanno alla finestra a guardare che succede. Il che non è necessariamente un male.

Vivere a casa h24 e 7/7 assieme ad una famiglia comporta una serie di obblighi e ritmi che difficilmente lasciano spazio al piacere personale, e di questo me ne convinco nonostante migliaia di tutorial e webinar raccontino un mondo dove le 24 ore sono una serie di task ‘pomodoro’ e la gente ci dica che si può incanalare la propria vita in slot temporali predefiniti. La mia realtà, e quella di centinaia di altre persone, racconta un mondo diverso.

Rimango quindi ammirato da chi riesce a intavolare sessioni live su Facebook o Instagram o altra piattaforma multimediale, ma non riesco a levarmi dalla testa un certo fastidio perché alla fine della fiera nessuno di questi eventi – dal 5 marzo, giorno in cui è cominciata la mia quarantena – si è mai svolto in orari o modi che me ne rendessero minimamente comoda la fruizione.

Immagina poi la mia sopresa quando da uno dei blog di formazione Think with Google ho visto spuntar fuori questo articolo: Il marketing di Google visto da dentro: 3 aspetti che stiamo valutando rispetto alla strategia degli eventi.

I tre aspetti messi in rilievo sono i seguenti:

  1. Il tuo evento può avere la stessa efficacia in formato digitale?
  2. Deve essere per forza in diretta?
  3. Puoi distribuire i contenuti in altre soluzioni?

Nella settimana passata ho cominciato a parlare con gli amici pugliesi della comunità WordPress di cui faccio parte di come e quando fare un ritorno verso il nostro “pubblico” … i nostri conterranei, nello specifico, con eventi legati alle nostre attività e tematiche. E devo dire che tutti hanno alcune perplessità sul formato meetup in streaming, che rischia di diventare un momento cattedratico, maestro / allievo, molto lontano dallo spirito di confronto comune e alla pari che da sempre cerchiamo di organizzare.

Qual è la tua posizione in merito? Hai esperienze, in positivo o meno, che ti va di condividere?

Per te la formazione continua!

Non si finisce mai di studiare! Quante volte me l’hanno ripetuto nelle scuole dell’obbligo – prima – e alle superiori – dopo. Durante gli anni universitari invece nessuno si è premurato di consigliarmi. Non che la docenza interessi realmente al mondo universitario, scisso verso il desiderio di far ricerca e il reperimento di fondi.

Ma forse era anche giusto così. All’università ci vai quando sei maggiorenne e pienamente in grado di intendere e volere. A questa conclusione, e ad altre, ci arrivi se ti interessa migliorare costantemente te stesso.

Tutto questo preambolo per dire che, nonostante abbia lasciato gli studi formalmente ormai undici anni fa, in questi anni la formazione è stata l’unica costante della mia vita (oltre agli affetti familiari, fortunatamente). Ed è per questo che sono sempre a caccia di risorse, white-paper, libri ed ebook di argomenti specifici e di ‘cultura informatica generale’ che prima o poi potrebbero interessarmi direttamente.

Tra le fonti gratuite più generose ho scoperto esserci – grazie alle numerose segnalazioni dell’amico e collega (spero non si offenda se uso questo termine) Sabino Maggi, ricercatore del CNR – l’editore Packt Publishing con la sua iniziativa FREE LEARNING – FREE TECHNOLOGY EBOOKS →

Una volta al giorno, tutti i giorni, viene regalato un testo completo a chi ha un account sui loro sistemi (anche questo offerto gratuitamente). I testi sono forniti completi dei file d’esempio – casomai fossero presenti / necessari al testo – ed in vario formato (PDF, ePub, Mobi, Kindle).

packt-ebook-format-example

Unico neo in tutto questo è la mancanza di un feed RSS per quella pagina, motivo per il quale ho inserito la URL nella mia Barra dei Preferiti sul browser ed ogni mattina visito quella pagina per prima cosa, ‘scaricando’ o meno il file a seconda se sia di mio interesse o meno …

1° WordPress Meetup Bari

WordPress_Meetup_Bari

Negli ultimi mesi c’è stato un mio riavvicinamento alle attività della comunità italiana di WordPress, e come segno tangibile di ciò e dalla collaborazione con l’amico Francesco Cozzi di Barikom è nata la possibilità di svolgere il primo Meetup ufficiale della comunità WordPress qui a Bari. Francesco si è impegnato a promuovere la nostra iniziativa presso i canali ufficiali durante lo scorso WordCamp a Torino. Io mi sono speso ad ottenere l’utilizzo della Sala Conferenze presso l’Area di Ricerca del CNR di Bari in via Amendola.

Ribadisco anche in questa sede che l’incontro è gratuito ed è rivolto a tutta la comunità di persone che usa WordPress, sia che lo faccia a scopo amatoriale per pubblicare il proprio blog personale, sia a che lo utilizza per lavoro, sia a chi ci lavora scrivendo codice e partecipando alla comunità di sviluppatori.

L’incontro si terrà il prossimo venerdì 13 maggio 2016 presso la Sala Conferenze al 1° piano dell’Area di Ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Tutte le altre informazioni – comprese le modalità di iscrizione – sono spiegate nella pagina ufficiale del Meetup:

WordPress Meetup Bari →

Vi aspettiamo!