Arrendersi a Gutenberg

Sta arrivando la rivoluzione copernicana di WordPress, dopo oltre un decennio di evoluzione continua, ma sempre lungo un binario figlio degli anni ’90 / inizi 2000.

Guntenberg, invece, promette di rivoluzionare completamente il C.M.S. più utilizzato al mondo, cominciando dall’editor web, ma con chiari indizi di una propagazione delle tecnologie e delle funzionalità più moderne dello sviluppo web anche in parti ‘accessorie’ quali la Bacheca.

Dopo qualche tempo di mio ostracismo alla cosa, ho deciso di dare una chance al nuovo modo di scrivere e creare contenuti, partendo da questo sito web, il più giovane e tormentato dei miei siti, che si ritrova ad accompagnarmi in una fase lavorativa (e familiare) abbastanza tumultuosa.

Quando ho scoperto che Array Themes ha rilasciato il tema, e sopratutto il plugin, Atomic Blocks ho deciso che era giunta l’ora di rompere gli indugi e provare la novità. Che poi tanto nuova non è più visto che lo sviluppo procede frenetico da mesi.

Mi si è aperto un mondo!

Certo, superare la difficoltà di imparare qualcosa di nuovo, cominciare a ragionare “a blocchi” e sforzarsi di controllare ovunque per ritrovare le vecchie opzioni a cui si era abituati da una vita non è una passeggiata… ma devo ammettere che la cosa mi sta prendendo ed entusiasmando.

E tu?

Come stai reagendo / preparandoti a Gutenberg?

Pubblicato da Nicola

♂, amichevole cittadino del web, motociclista, geek, lettore, curioso. Un padawan delle arti di SysAdmin & DevOps, lavoro come tecnico presso l'Istitituto di Tecnologie Biomediche del C.N.R. a Bari. In passato ho svolto attività di consulenza ICT presso imprese locali. Sono un – attivo – social networker dal 1999 con il nickname “kOoLiNuS”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.