PAROLE O-STILI

Parole O_Stili è la prima community in Italia contro la violenza nelle parole, capace di raggiungere oltre 7 milioni di persone su Facebook e 5,5 milioni su Twitter. È un progetto sostenuto da oltre 400 tra giornalisti, manager, politici, docenti, comunicatori e influencer della Rete.

Gli scorsi 17 e 18 Febbraio a Trieste c’è stato il primo incontro fisico di questa comunità ed i suoi lavori stanno avendo una enorme ripercussione su chi oggi si occupa – eticamente – di comunicazione. On line o meno.
È tutto un fiorire oggi di riflessioni, commenti, condivisione di esperienze personali per l’arrivo a delle tecniche di comunicazione verbale che siano responsabili e rispettose del lettore. Tra le tante mi ha colpito, per esempio, quella di Sergio Cagol che riporto qui sotto … nell’esempio specifico si parla di turismo ma l’enunciato vale per ogni settore ‘commerciale’ della comunicazione.

Parlare, promuovere, comunicare “a qualcuno” non funziona più.

Il turista ha abbandonato da tempo il ruolo passivo e vuole sempre più essere attore protagonista delle proprie azioni, vuole organizzare i viaggi in autonomia, non si fida più dei racconti stereotipati delle destinazioni ma vuole aggiungere il proprio contributo al mare immenso delle esperienze degli altri turisti.
Sergio Cagol

Ti invito a leggere quante più di queste riflessioni on-line riesci a trovare. In special modo se stai intraprendendo – o hai intrapreso – progetti di comunicazione del tuo brand sul Web o sui vari Social Media con un sito o una pagina Facebook o un profilo Instagram (etc.)…

One reply on “ PAROLE O-STILI ”
  1. Novità del giorno:

    http://paroleostili.com/academy/

    Le parole hanno un potere grande: danno forma al pensiero, trasmettono conoscenza, aiutano a cooperare, costruiscono visioni, incantano, guariscono e fanno innamorare. Ma le parole possono anche ferire, offendere, calunniare, ingannare, distruggere, emarginare, negando con questo l’umanità stessa di noi parlanti. Ecco perché dobbiamo usare bene e consapevolmente le parole, sia nel mondo reale sia in Rete. Se è vero che la Rete e i social sono luoghi virtuali dove si incontrano persone reali, dobbiamo domandarci chi siamo e come vogliamo vivere e comunicare anche mentre abitiamo questi luoghi.

    Parole O_Stili ha l’ambizione di essere questo: un’occasione per ridefinire lo stile con cui stiamo in Rete e per responsabilizzarci a scegliere con cura le parole che usiamo, proprio perché “le parole sono importanti”. Sono davvero contento di essere stato scelto come loro formatore per accompagnare le imprese, le istituzioni, le persone (più o meno giovani) in un percorso di sensibilizzazione contro la violenza nelle parole.
    – Jacopo Paoletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *